OSPITI

Roberto Andrade, Brazil
Street Photo Milano dà il benvenuto agli ospiti speciali che daranno vita a questa edizione.

GUEORGUI PINKHASSOV

La passione per la fotografia in Pinkhassov comincia già ai tempi della scuola. Frequenta la Russian State University of Cinematography tra il 1969 e il 1971. Nel decennio successivo lavora per la società cinematografica Mosfilm come cameraman prima e fotografo poi. Il suo lavoro incontra l’interesse del famoso regista suo connazionale Andrej Tarkovskij che lo invita a scattare le fotografie di scena sul set del film Stalker. Nel 1985 si trasferisce a Parigi e nel 1988 entra a far parte della Magnum Photos. Da quel momento lavora intensamente documentando molti importanti avvenimenti per riviste internazionali come The New York Times, Magazine, GEO, Indipendent, Figaro Magazine. Tra i volumi pubblicati ricordiamo Sightwalk (1998), in cui, attraverso solo venticinque immagini, racconta la città di Tokyo.

magnumphotos.com

JACOB AUE SOBOL

Jacob Aue Sobol è nato a Copenaghen, in Danimarca, nel 1976. Ha vissuto in Canada dal 1994 al 1995 e in Groenlandia dal 2000 al 2002. Nella primavera del 2006 si trasferisce a Tokyo, dove vive 18 mesi prima di tornare in Danimarca nell'agosto 2008. Dopo aver studiato all'European Film College, nel 1998 viene ammesso a Fatamorgana, la scuola danese di documentari e fotografia d'arte, dove sviluppa uno stile espressivo unico in bianco e nero, che ha poi raffinato e ulteriormente sviluppato.
Nell'autunno del 1999 si stabilisce nell'insediamento Tiniteqilaaq sulla costa orientale della Groenlandia. Nei tre anni successivi, vive principalmente in questo villaggio con la ragazza groenlandese Sabine e la sua famiglia, facendo la vita del pescatore e cacciatore e fotografando. Il libro risultante “Sabine”, pubblicato nel 2004, è nominato al Photography Deutsche Börse Prize.

Nell'estate del 2005, Jacob viaggia in Guatemala per realizzare un documentario sul primo viaggio di una giovane ragazza Maya nell'oceano. L'anno seguente torna in Guatemala dove incontra la famiglia indigena Gomez-Brito. Rimane con loro per un mese per raccontare la storia della loro vita quotidiana. La serie vince il primo premio in Daily Life Stories al World Press Photo 2006.
Nel 2006 si trasferisce a Tokyo e nei due anni successivi crea le immagini del suo recente libro I, Tokyo. Il libro è stato insignito del Leica European Publishers Award 2008 e pubblicato in 7 Paesi.
Nel 2008, Jacob ha iniziato a lavorare a Bangkok e Copenaghen.

jacobauesobol.com
magnumphotos.com

MATT STUART

Nato nel 1974, Matt Stuart è cresciuto nei sobborghi di Harrow, a nord-ovest di Londra. Con una carriera scolastica poco illustre, viene invitato a 11 anni a suonare un assolo di tromba di fronte alla Regina Madre. La reazione di Sua Maestà non è registrata.
Nel 1986, Matt scopre lo skateboard dopo aver visto il film "Ritorno al futuro". Il pattinaggio occupa ogni suo momento di veglia fino al 1994, quando nota che le ragazze sono diventate molto più interessanti. Si concede anche una breve, sconsiderata relazione con il Kung Fu.
Il padre di Matt, acutamente consapevole del fatto che suo figlio non sarebbe mai stato il prossimo Bruce Lee, gli fa conoscere la fotografia, con libri di Robert Frank e Henri Cartier-Bresson. Da allora, la fotografia è stata la passione di Matt, anche se è ancora molto interessato a skateboard e ragazze. (Ma per fortuna non al Kung Fu).

FULVIO BUGANI

Classe 1974, fotografo professionista da oltre 20 anni. Il suo lavoro è stato pubblicato su riviste internazionali e siti web come TIME, LFI - Leica Fotografie International, Cubadebate, Zeke Magazine, Playboy, Featureshoot, Lensculture, Daily Mail, The Guardian.
Tra gli altri riconoscimenti internazionali, nel 2015 è stato premiato al World Press Photo per il suo lavoro sui transessuali musulmani indonesiani, mentre il suo reportage su Cuba è stato premiato come uno dei 12 finalisti al Leica Oskar Barnack Award 2016.
 Dal 2017 è uno dei tre Leica Ambassador internazionali per Leica M10.
Specializzato in reportage, collabora con diverse riviste, associazioni e ONG, come Amnesty International e Medici Senza Frontiere. È docente di fotografia e relatore in seminari sui diritti umani in cui espone le sue esperienze di vita nei paesi del Sud del mondo.

fulviobugani.com
fotoimage.it

EOLO PERFIDO

Eolo Perfido, francese di nascita (Cognac) italiano di adozione, è un fotografo ritrattista rappresentato dalla prestigiosa agenzia fotografica Sudest57. Leica Ambassador dal 2013 è uno degli Street Photographer italiani più conosciuti in patria e all’estero. La sua fotografia di strada lo ha visto documentare la quotidianità di alcune tra le più importanti città italiane e molte capitali straniere con particolare attenzione alle città di Roma, Milano e Tokyo. La sua fotografia è stata fonte di ispirazione per alcune tra le più importanti agenzie di comunicazione del mondo tra le quali JWT, Saatchi & Saatchi, Leo Burnett, Young & Rubicam, BBDO, United 1861, Grey and Blossom Communication. Le sue serie fotografiche sono state esposte in diverse gallerie private e musei tra le quali la Galleria Janete Costa di Recife in Brasile ed il museo Manege di San Pietroburgo. Si occupa da molti anni di formazione fotografica ed ha alle spalle decine di workshops internazionali di Ritratto, Street Photography e Post Produzione Digitale oltre che importanti collaborazioni con l’associazione dei fotografi ritrattisti tedeschi, l’Istituto Europeo di Design , la Scuola Romana di Fotografia e la Rome University of Fine Arts.

eoloperfido.com

CAMILLA FERRARI

Camilla Ferrari (1992) è una fotografa e visual storyteller di base a Milano, la sua città natale.
Il suo interesse si concentra sulla relazione tra l’essere umano, ciò che lo circonda e sulle storie che quotidianamente lo segnano, esplorando questa relazione con un delicato voyeurismo.
Parte della sua ricerca riguarda il modo in cui i social media hanno il potere di arricchire il visual storytelling, attraverso la commistione di brevi video e fotografie, immagini ferme e in movimento. Per
estendere il senso di gentilezza che traspare dalle sue fotografie, Camilla esprime le sue osservazioni anche attraverso le Instagram Stories, una parte attiva del suo processo creativo.
Camilla è stata recentemente selezionata per la Nikon-NOOR Academy a Torino e per l’Eddie Adams Workshop XXXI, uno dei più importanti workshop internazionali di fotogiornalismo.
Ha lavorato con clienti che spaziano dal mondo editoriale al mondo commerciale, tra cui: Apple, National Geographic, Elle Decor Italia, Gli Occhi della Guerra Magazine, The Culture Trip, DxO, blink.la.

camillaferrari.it

CHRIS SUSPECT

Chris Suspect è un fotografo di strada e documentario di Washington, DC. Il suo lavoro è stato riconosciuto a livello internazionale ed è stato esposto in varie sedi negli Stati Uniti, in Germania, in Belgio, in Georgia e nel Regno Unito. Il suo lavoro di documentario sulla scena musicale underground di Washington, DC, è stato pubblicato nel 2014 come Suspect Device. Ha vinto numerosi concorsi fotografici, tra cui FotoWeek DC e StreetFoto San Francisco di quest'anno. Ha fatto da giudice per il Miami Street Photography Festival, il Brussels Street Photography Festival e il World Street Photography Photo Competition. Dal 2012 è membro del collettivo fotografico STRATA ed è attualmente membro di WorldSP.co.

chrissuspect.com

EYEGOBANANAS


OBSERVE

OBSERVE è uno dei più importati collettivi internazionali. I membri vivono in quattro continenti e sono uniti dal fascino che per loro riveste guardare e documentare la variegata umanità che ci circonda.

observecollective.com

PHOTOGRAPHERS:
Greg Allikas
Marcelo Argolo
Fadi BouKaram
Ronen Berka
Larry Cohen
Chris Farling
Larry Hallegua
David Horton
Danielle Houghton
Guille Ibañez
Michael May
Oguz Ozkan
Ilya Shtutsa
Kristin Van den Eede
Tom Young